Commento TCF – Ma Gravina ha la competenza per scegliere il nuovo cittì?

Le riflessioni dell’ex presidentessa della Divisione di Serie A Ludovica Mantovani e di Carolina Morace hanno aperto un dibattito importante sul momento del calcio femminile. Una riflessione che, in tutta onestà, avrebbe dovuto accenderla la Federazione. Il nostro calcio femminile vive un momento difficile. Manca l’idea. Manca un progetto forte. Con questo triste scenario rilanciare la Nazionale non è un dovere ma una necessità. Carolina Morace ha detto a TCF che come è successo nel caso di Milena Bertolini sarà Renzo Ulivieri a scegliere la figura giusta. Il Presidente degli allenatori ha risposto che sarà il Presidente Gravina stavolta a decidere il nome. E qui nasce il problema. Che competenza ha Gravina per individuare il mister o la coach a cui affidare un qualcosa di prezioso come la Nazionale? Onestamente poca. E Federica Cappelletti, nuova responsabile della Divisione Femminile professionistica ne ha addirittura meno. Tra poco l’Italia dovrà tornare in campo. Servono idee chiare. Serve soprattutto il personaggio giusto. Il nostro calcio femminile non può sbagliare scelte.

TCF