News

Commento TCF – La Roma non si ferma più, per l’Inter arriva la prima sconfitta

29 Ottobre 2022 - 14:50


Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sulla maturità della Roma di Alessandro Spugna ora è servito. La squadra giallorossa infligge la prima sconfitta in campionato all’Inter (2 a 1 per le giallorosse) e consolida il suo primato in classifica. In attesa del risultato dell’altra capolista Fiorentina attesa alla sfida contro la Roma. Dopo la sofferta vittoria in Champions contro le austriache del St Polten ci poteva essere un calo fisico e psicologico da parte dei Andressa e compagne. Invece niente. La formazione giallorossa si è ormai consolidata in una nuova dimensione. Certo, continua a sbagliare qualche gol di troppo. Ma ha qualità, ha fiducia, ha personalità. E ha una calciatrice che in questo momento spacca le partite come la norvegese Haavi.

L’Inter ha pagato l’assenza in extremis della sua stella Chawinga. Impossibile per la pur valida rosa nerazzurra trovare una sostituta di pari livello. Senza Chawinga l’Inter ha perso il suo abituale impatto offensivo anche se Polli, entrata nel secondo tempo, ha dato un buon contributo. La squadra di Rita Guarino fa un passo inditro. ma non è una bocciatura. Diciamo che per puntare alla zona Champions dovrà crescere ancora un pò.

Il primo tempo è tutto della Roma. Che si appoggia spesso a una rigenerata Setrturini. Ed è proprio l’attaccante giallorossa a rompere l’equilibrio nel finale di prima tempo con una conclusione ravvicinata dopo una traversa e una prima respinta el portiere Durante. Senza dubbio la migliore delle nerazzurre. Un vantaggio giusto dopo un inizio di gara che ha visto la squadra di Spugna tenere il pallino in mano creando qualche buona opportubità.

Nella ripresa Guarino inserisce Polli e aKarchouni e l’Inter acquistapiù  impatto offensivo. Ma a segno va ancora la Roma con un numero strepitoso di Haavi che entra in area, resiste al ritorno di Merlo e batte Durante. Un vero gioiello. L’Inter non si arrende. E riapre la sfida grazie a un’autorete di Minami che nel tentativo di anticipare di testa di Polli beffa il proprio portiere Ceasar. La squadra nerazzurra ci mette cuore per cercare di riequilibrare la sfida. Ma la Roma non si spaventa. Abbassa il ritmo, fa possesso palla con le sue centrocampiste (brave Cinotti e Greggi) e anzi sfiora addirittura il terzo gol con un’altra iniziativa di Haavi. La Roma vola più in alto e tra sette giorni sfiderà a Juve in Supercoppa. E stavolta partendo da favorita.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *