News

Commento TCF – La Roma è una schiacciasassi, doppietta di Giugliano e Milan Ko

4 Dicembre 2022 - 16:00


Si è chiusa l’undicesima giornata di Serie A con lo scontro al vertice tra Milan e Roma Femminile. Le giallorosse avevano l’obiettivo di respingere l’assalto della Juve, spintasi a meno tre dopo il successo di ieri, mentre le rossonere in caso di successo potevano raggiungere l’Inter, bloccata al quarto posto con 19 punti.

Alla fine la Roma ha mostrato ancora una volta la sua forza, vincendo 0-2 e dando l’impressione di essere una compagine senza alcun difetto. Ha vinto per l’ottava volta consecutiva, su un campo in cui non ce l’aveva mai fatta, firmando un altro clean sheet, per l’incredibile dato di soli tre gol subiti fino ad ora. Il Milan, alla quinta consecutiva senza vittoria contro le rivali, è andato a sbattere sul muro di Spugna, non riuscendo a combinare nulla di rilevante in fase offensiva.

Nel primo tempo sono bastati pochi minuti per comprendere che la diversa caratura dell’avversario non avrebbe cambiato l’approccio della Roma: squadra aggressiva, pressione continua e tiri in porta appena ce ne sarebbe stata l’occasione. E difatti la prima frazione è stata decisamente a tinte giallorosse: Haavi e Serturini, veloci in fascia, hanno creato grattacapi alle rossonere, fornendo palloni interessanti e impensierendo Giuliani.

Un tiro fuori di poco di Greggi, una girata volante di Giacinti e una respinta su scivolata di Minami le migliori occasioni romaniste, rimaste però a bocca asciutta al duplice fischio dell’arbitro. Nonostante le quasi quattro punte, contando Bergamaschi, il Milan non ha fatto che il solletico a Ceasar. Pur sforzandosi, non c’è stato nessun pericolo apportato dalla squadra di Ganz che possa definirsi tale, il massimo è stata una zuccata di Asllani, uscita di un paio di metri alla sinistra del palo.

0-0 quindi al riposo, nella ripresa dopo un paio di minuti Mesjasz ha impensierito Ceasar di testa, ma il tutto si è rivelato un fuoco di paglia, dato che nel quarto d’ora successivo la Roma ha definitivamente preso in mano la partita. Al 55esimo Giugliano ha portato in vantaggio le sue compagne con un colpo di testa in inserimento su palla di Haavi, firmando il più classico dei gol dell’ex. Dopo l’annullamento del raddoppio di Giacinti, palla fuori al momento del cross di Andressa, la centrocampista numero dieci ha fatto doppietta con un altro gioiellino, un rasoterra preciso che non ha lasciato scampo a Giuliani, finalizzando il suggerimento d’oro di Serturini.

E la reazione delle padrone di casa? Praticamente non pervenuta. Neanche il cambio di modulo di Ganz ha migliorato il Milan là davanti, disinnescato da quella che al momento è la miglior compagine del campionato. Nemmeno l’ultimo quarto d’ora più recupero, in cui di solito qualcosa accade, ha scosso un minimo le ragazze di Ganz, che sono invece apparse svuotate e frustrate dalla qualità delle avversarie, le quali hanno gestito senza problemi fino alla fine.

È dunque 0-2 per la Roma al Vismara, le giallorosse rimandano la Juventus a meno sei e superano anche questo ostacolo, per le rossonere è la quinta sconfitta, che le lascia a meno tre dall’Inter e a meno sei dalla Fiorentina, vincente a Como.

Dario Damiano


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *