News

Commento TCF – Italia battuta ma non travolta dalla Spagna

27 Giugno 2022 - 17:55


Abbiamo perso. E con un chiaro 3 a 1. Meglio la Spagna, è giusto ammetterlo. Ma la giovane Italia di Sbardella non è stata travolta. Anzi, in alcuni momenti della gara si è confrontata alla pari con una rivale che ha più storia e più abitudine a vivere gare di questo livello. Un passo falso, insomma, che non ci ridimensiona. Le azzurrine cercheranno di fare qualcosa in più con le padrone di casa della Repubblica Ceca e con la Francia. Un’altra delle grandi favorite che ha conquistato anche lei i primi tre punti.

L’Italia parte bene. Anzi, benissimo. Un’incursione tutta potenza e tecnica di bomber Beccari frutta al 24′ un giusto calcio di rigore. Dal dischetto l’esecuzione di Arcangeli è come al solito perfetta. Destro violento e angolato. Imparabile. La squadra di Sbardella però commette il grave errore di abbassarsi subito dopo il vantaggio. Di non sfruttare l’onda emotiva. Consentendo alla Spagna di prendersi il comando della partita. Beretta è fantastica nell’opporsi a una conclusione di Bartel. Ma non può far niente al 29′ su un tocco in corsa di Vignola. L’1 a 1 è un pugno nello stomaco per le azzurre. Che non riescono a riconquistare campo. Che finiscono per ritrovarsi schiacciate nella propria area. L’Italia non è neppure fortunata perchè incassa il 2 a 1 a pochi secondi dal termine del primo tempo con una perfetta girata di testa di Alvarez.

Nella ripresa la Nazonale di Sbardella ha poche idee e poche gambe. Anche i cambi, necessari, arrivano probabilmente con un attimo di ritardo. Cioè dopo che la Spagna realizza il 3 a 1 con un colpo di testa di Uria dimenticata dalle azzurrine. Nell’azione commette anche un errore il portiere Beretta che resterà comunque una delle migliori in campo.

Gli ingressi di Dellaperuta e Schatzer danno di nuovo un pò di spinta all’Italia. La centrocampista della Juve sfiora anche il gol con un sinistro da limite dell’area deviato in angolo con una prodezza dal portiere Font. Nel finale però è ancora la Spagna a gestire palla. A difendere senza affanni il 3 a 1 che le vale tre punti d’oro. L’Italia esce sconfitta ma a testa alta.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *