News

Commento TCF – Il Milan batte 3-0 una Sampdoria spuntata e aggancia il 3° posto

21 Gennaio 2023 - 15:00

tcf-plustcf-plus

Allo stadio ‘Tre Campanili’ di Bogliasco si è aperta la 14° giornata della Serie A femminile con la sfida tra Sampdoria e Milan. Le blucerchiate, a secco di vittorie da dieci partite, cercavano il riscatto dopo aver perso il quinto match consecutivo contro l’Inter con un sonoro 4-0, mentre le rossonere puntavano ad agganciare in classifica proprio le cugine e la Fiorentina, dando continuità allo 0-1 in casa Sassuolo e al 2-0 sul Parma della scorsa giornata.

Alla fine è stato il Milan a vincere in maniera netta, 0-3 il risultato finale. Le rossonere sembrano aver trovato la propria quadratura, in un match che hanno controllato e dominato a piacimento. La Samp, che ha sempre perso contro le rossonere, continua la sua profonda crisi, vedendo allungata a sei la sua striscia di partite senza successi, un record negativo.

Nel primo tempo la partita è stata immediatamente indirizzata dalle ospiti. Dopo cinque minuti il Milan era già andato in gol con Mesjasz: ottima la sua girata da destro dopo la spizzata di Adami sugli sviluppi di un corner. Una rete che ha messo subito in salita la gara per le genovesi, che tuttavia non hanno giocato male, cercando ordinatamente di creare azioni pericolose, ma hanno pagato la solita, cronica sterilità in fase offensiva.

Senza il contributo delle attaccanti, sono state Fallico e Prugna con due tiri dalla distanza a provare a impensierire un minimo Laura Giuliani. La squadra di Ganz si è difesa con attenzione, sfiorando il raddoppio con Thomas, pallonetto alto di poco, e Piemonte, botta ravvicinata parata da Odden. Alla fine il Milan ha segnato lo 0-2 poco dopo la mezz’ora con Asllani, un calcio di rigore battuto perfettamente dopo un fallo ingenuo di Panzeri su Bergamaschi.

Nella ripresa Cincotta ha provato a dare una sterzata alla squadra, inserendo prima la potente Gago all’intervallo, e poi la fantasista Rincon e la giovane Lopez, al posto di una spenta Tarenzi. Le blucerchiate hanno dunque provato ad alzare il proprio baricentro, riuscendoci poco però, tanto che fino al 70esimo non si sono evidenziate occasioni degne di nota da loro prodotte. Il Milan dal canto suo ha iniziato a gestire il match senza troppi patemi d’animo, abbassando il ritmo e provando a colpire in velocità per chiudere definitivamente la partita.

Bisogna dire la verità: è stato un secondo tempo davvero molto avaro di emozioni. L’unica chance che si può definire tale creata dalla Samp è una punizione potente ma centrale di Rincon a un quarto d’ora dalla fine, dopodiché all’88esimo Bergamaschi ha chiuso il match con un bel rasoterra su assist di Mascarello.

È finita dunque 0-3 in favore del Milan, che per la prima volta da novembre 2021 mette in fila tre partite vinte senza subire gol. Le rossonere convincono e si portano a pari delle proprie rivali, in attesa delle loro partite. La Sampdoria invece sembra una squadra per la quale non si intravede alcuna luce in fondo al tunnel. Gli zero gol segnati nelle ultime sei partite sono il chiaro segnale che qualcosa si è rotto, e trovare una cura sarà molto difficile.

Dario Damiano