News

Commento TCF – Il Lione torna sul tetto d’Europa, Barça battuto e ora sono 8 Champions

21 Maggio 2022 - 19:10


La storia ha un valore. E la storia dice che in Champions l’Olympique Lione riesce a esprimere sempre una magia speciale. La squadra francese supera con un inatteso 3 a 1 il Barcellona. Che affrontava la Finale di Torino da campione uscente e, tutto sommato,  da favorita. Le ragazze di Bompastor conquistano l’ottava Champions dell’OL. Un albo d’oro straordinario. Il successo delle francesi regala un sorriso anche alla Juve di Montemurro che nei quarti di finale è stata eliminata proprio dal Lione. In una sfida, tra l’altro, abbastanza equilibrata. Un dato che deve dare ulteriore convinzione a Bonansea e compagne.

La squadra di Bompastor inizia la Finale a cento all’ora. Al 6′ arriva il vantaggio delle francesi con una conclusione dalla distanza di Henry che fulmina Panos. Un vero eurogol. Il vantaggio galvanizza ancor di più le francesi che diventano padrone incontrastate del centrocampo. Il Barcellona sbuffa, fatica a fare possesso palla, non riesce a ripartire i n maniera pericolosa. Il Lione, invece, viaggia a cento all’ora. Il raddoppio arriva al 23′. Fuga e cross dalla corsia di sinistra di Bacha e tocco di testa vincente di Hegerberg bravissima a liberarsi dalla marcatura di due avversarie. Una rete da fuoriclasse. Per Hegerberg è il gol numero 59 in 60 gare di Champions. Una media da paura. Hegerberg sembra di un altro pianeta nella fase centrale del primo tempo. Riesce a far salire la squadra, a dialogare con le compagne. Sfiora anche la doppietta con un sinistro alto. Al 33′ arriva il 3 a 0. Hegerberg, ancora lei, consegna a Macario un pallone che deve essere solo apoggiato in rete.

E il Barcellona? La squadra catalana sul 3 a 0 ha un guizzo d’orgoglio e va al riposo segnando con Alexia (41′) con una bella conclusione in corsa. Una rete che lascia aperta la ripresa. Il Barca opera dei cambi. Il Lione comincia a gestire il vantaggio. La partita resta assolutamente piacevole. Al 58′ la formazione catalana potrebbe riaprire la sfida con una conclusione da metà capo di Patri che centra la traversa con Endler sorpresa e in ritardo. Le spagnole insistono. Sono padrone del campo ma faticano a concretizzare le loro incursioni. La palla buona l’avrebbe la nuova entrata Crnogorcevic che si mangia un gol clamoroso non inquadrando la porta. Nel recupero anche Paredes potrebbe andare a segno ma pure lei non centra lo specchio. L’ultimo acuto però è delle francesi che centrano un palo con la solita immensa Hegerberg. Finisce con il Lione in festa e con i suoi tifosi in delirio. La Champions è francese. E sono 8.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *