News

Commento TCF – Goldoni e Monterubbiano affossano la Samp, vince ancora il Sassuolo

27 Novembre 2022 - 14:00


Un girone fa iniziava il campionato di Sampdoria e Sassuolo. Iniziava con aspettative sicuramente differenti rispetto alla realtà attuale. Le blucerchiate, dopo i primi tre turni, si trovavano in testa, le neroverdi ben lontane dagli standard offerti nelle ultime due stagioni. All’andata la squadra di Cincotta espugnò il Ricci per 2 a 1, dando il la alla prima delle tre vittorie consecutive. Oggi Goldoni e compagne hanno vinto un match cruciale in chiave Poule Salvezza.

L’avvio delle neroverdi è promettente con Jane che domina in mezzo al campo, Goldoni e Monterubbiano che si interscambiano bene e duettano con vivacità. La Sampdoria ha una partenza un po’ remissiva, le assenze in attacco (Tarenzi e Gago) pesano eccome. Da una punizione sulla destra arriva il vantaggio delle ospiti. Mella batte a rientrare, Goldoni nel traffico impatta con la testa e supera un’incolpevole Tampieri. Primo centro in campionato per la numero 9 di Piovani. Lauria fa il suo dovere tra i pali, la Sampdoria non riesce a passare tra le fitte linee avversarie.

La ripresa si apre con le acrobazie di Rincon che non trovano fortuna. Alla prima sortita offensiva del secondo tempo, il Sassuolo raddoppia. Al 56′ Goldoni porta palla, pesca con un traversone delicato Monterubbiano, la 27 neroverde va di testa e batte Tampieri, ancora immobile. La squadra di Cincotta fa fatica a reagire e a creare occasioni degne di questo nome. La chance più ghiotta capita all’84’: angolo di Cuschieri, Spinelli incorna di testa, Lauria respinge, Battistini prova il tap in, Jane è sulla linea e salva tutto.

Dopo il successo con il Pomigliano di una settimana fa, arrivano ancora tre punti per le ragazze di Piovani. Il Sassuolo sale a 9 punti, ormai distante dalla Poule Scudetto, ma consapevole del percorso di crescita che sta avendo nell’ultimo periodo, dopo il brusco inizio di campionato a Settembre. Per la Sampdoria è ancora notte fonda: dopo il prevedibile ko contro la Roma, quello di oggi non sarebbe dovuto arrivare. Le assenze non possono essere un alibi. Cincotta dovrà essere bravo a far trovare alle sue ragazze le giuste motivazioni per strappare altri punti prima della fine della prima fase del campionato.

Marco Cicali


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *