News

Commento TCF – Due magie di Cantore e Zamanian e un colpo di testa di Caruso qualificano la Juve

21 Agosto 2022 - 20:40


Diciamolo subito: non è stata la migliore Juventus. Ma poco importa. Anche una squadra bianconera meno scintillante del solito supera per 3 a1 le israeliane del Kiryat superando a pieni voti la prima fase di Champions.

Stavolta a fare la differenza più che il collettivo bianconero sono state le magie delle singole calciatrici. Splendido il primo gol in Champions di Cantore con un pallonetto geniale; altrettanto spettacolare la rete della francese Zamanian che ha inventato un colpo di sinistro che ha lasciato immobile il portere israeliano e come al solido spietata la sempre più decisiva Caruso che di testa ha chiuso la gara. E dietro queste tre reti, tutte molto belle, ci sono stati assist al bacio di Gunnarsdottir, Boattin e Cernoia.

La Juve ha faticato contro un Kiryat che si è difeso con grande ordine, cercando di pressare le centrocampiste bianconere e provando a colpire di rimessa. In una delle sue rare iniziative offensive la squadra israeliana è anche riuscita ad andare a segno con Da Silva. Una rete, quella dell’1 a 2, che ha creato un pizzico di apprensione in casa bianconera. Ma la Juve di oggi ha la maturità anche psicologica, per gestire qualche piccolo passaggio a vuoto.

La nota negativa piuttosto è l’infortunio muscolare che ha costretto la danese Pedersen a uscire dal campo. Montemurro vista l’emergenza del reparto l’aveva proposta da difensore centrale. La Juve, a causa dei tanti infortuni, è sempre più in emergenza nel suo pacchetto arretrato.

TCF
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *