News

Commento TCF – 1° Luglio 2022: viva un nuovo calcio femminile

1 Luglio 2022 - 06:45


Da oggi il calcio femminile non è più lo stesso. Da oggi le calciatrici delle dieci squadre di Serie A sono tutte professioniste. E’ una grande vittoria. Di civiltà prima ancora che sportiva. E’ il riconoscimento di uno status che le nostre atlete meritano. Sia chiaro. Professionismo non vuole dire che Girelli e compagne guadagneranno una montagna di soldi. Come Lukaku o Chiesa. Qualcuna, anzi, rischia addirittura di avere qualche euro in meno in busta paga. Ma vuol dire venir riconosciuto l’impegno quotidiano di queste formidabili atlete. Che di fatto professioniste lo sono da anni. Ma ora lo saranno anche nel riconoscimento dei loro diritti.

E’ bello e curioso che questo evento coincida con l’amichevole Italia-Spagna. Ultima tappa prima di vedere le Azzurre di Milena Bertolini affrontare gli Europei in Inghilterra. Perché se il calcio femminile diventa professionista lo deve alla scossa elettrica che Sara Gama e compagne hanno dato a chi ama lo sport ai Mondiali in Francia. Ci hanno fatto innamorare. Non potevano voltare le spalle a un loro richiesta giusta. Legittima.

E allora viva il professionismo. Viva un nuovo calcio femminile. Viva la possibilità di immaginare tante bambine che si iscriveranno ad agosto alle varie scuole calcio pensando che il pallone oltre a essere una passione infinita può diventare anche un mestiere.

In questo giorno speciale vogliamo però ricordare anche quelle società che hanno portato avanti e difeso il movimento quando il calcio femminile non era rock (come direbbe Celentano) ma terribilmente lento. Cioè fuori moda. Se oggi facciamo festa è perché ieri qualcuno ha avuto la forza e il coraggio di portare avanti l’idea. Contro tutti e contro tutto. Non finiremo mai di ringraziare presidenti, allenatori e calciatrici. Quelle che si allenavano di notte e avevano per stipendio solo una serata in pizzeria. Anche quello era un fantastico calcio femminile.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *