News

Commento di TCF – Taty illude ma Beil la recupera: un punto a testa per Pomigliano e Como

25 Settembre 2022 - 13:25


Allo stadio Gobbato di Pomigliano, le padrone di casa e il Como Women di De La Fuente andavano alla ricerca dei primi punti in campionato. Avrebbe potuto essere una partita chiusa, vista la già importante posta in palio, invece pantere e lariane ci hanno regalato una gara ad alta intensità e ricca di occasioni da rete. Non l’ha spuntata nessuna delle due, termina con un punto a testa una sfida condizionata anche dalla pioggia.

Dopo la rete al debutto di una settimana fa, Romaniello sceglie Verena in avanti e le affianca Corelli. A Taty Sena le chiavi del centrocampo. Il Como ripone la sua fiducia nel tridente Pavan, Di Luzio e Beccari. E De La Fuente fa bene perché è proprio Beccari a regalare il vantaggio alle lariane dopo 13 minuti: Di Luzio si libera a destra, cross sul secondo palo, e la classe 2004 di testa buca Cetinja. Il vantaggio delle ospiti dura sette minuti: Taty riceve al limite dell’area, guarda la porta, destro a giro, palo e rete. Perla di livello assoluto della brasiliana. Fioccano le occasioni da ambo le parti, ma a volte manca la mira, altre volte Cetinja e Korenciova fanno ampiamente il loro dovere.

Il copione nella ripresa non cambia: la prima chance è per il Como con Di Luzio che prova a superare Cetinja, poi Karlernas trova la spalla di Passeri che fa muro a due metri dalla linea di porta. Al 54′ il Pomigliano ribalta la sfida con il rigore trasformato da Taty e conquistato da Corelli. Il Como non molla e trova la seconda traversa di giornata, sempre con Borini. Si accende Di Giammarino che prima mette fuori di poco di testa, poi impegna Korenciova con un tiro da fuori. All’89 Beil, entrata da poco, sfrutta una respinta corta di Konat e conclude ottimamente. Palla che si insacca nell’angolo alla destra di Cetinja.

Si chiude quindi in parità, sul 2 a 2, una gara vivace dal primo all’ultimo secondo. Una gara che entrambe le formazioni hanno onorato al meglio, nonostante le condizioni atmosferiche non semplici. La strada intrapresa da Pomigliano e Como è quella giusta, arriveranno sfide più dure e probanti, ma le due formazioni hanno le carte in regola per proseguire al meglio nel loro cammino.

Marco Cicali


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *