News

Colpo Lazio al ’94, il guizzo di Varriale beffa un bel Cesena

16 Gennaio 2023 - 19:00

TCF si Aggiorna! DA LUNEDÌ 16 GENNAIO DALLE 18.00 IN POI, sarà necessario aggiornare l’App per continuare a seguirci!

Finisce con una vittoria in pieno recupero della Lazio Women il big match della 13° giornata della Serie B che vedeva la capolista biancoceleste ospitare in casa il Cesena Femminile, una delle formazioni rivelazione del torneo. A decidere l’incontro è il sigillo di Varriale, che condanna le bianconere ad una beffarda sconfitta dopo una grande prestazione. Questa la cronaca del match condivisa dai canali ufficiali delle romagnole:

 “È stata una delle partite più belle fin qui disputate: entrambe le squadre hanno dato tutto, non si sono risparmiate. A vincere è stata la Lazio, ma le ragazze bianconere ci sono e sono più vive che mai! Al primo minuto il Cesena arriva subito al tiro con Distefano servita da Porcarelli: la sua conclusione finisce a lato. Cinque minuti più tardi è la Lazio a provarci: Proietti per Chatzinikolaou che entra in area, cerca con un gioco di gambe di sorprendere Rossi, la supera e calcia di sinistro ma il pallone colpisce il palo e finisce fuori. Cambi di campo continui, al 13′ Porcarelli recupera palla e serve Distefano che prova il tiro dal limite ma Guidi è attenta e para. Per le biancocelesti al 21′ è Colombo a mettersi in mostra: Pittaccio la serve in area, la numero 21 si gira nello stretto e da distanza ravvicinata calcia ma Frigotto le chiude lo specchio della porta. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo il Cavalluccio prende più coraggio e mette alla strette la squadra di casa: al 32’ Pastore batte calcio di punizione lungo per Distefano, che si accentra in area e tira, Guidi non si fa sorprendere. Dieci minuti più tardi ancora Distefano servita questa volta da Zanni, tenta il tiro ma Guidi si fa sempre trovare pronta. Al minuto 46’ cross di Casadei, colpisce Rossi nella mischia ma il tiro è centrale. Nella ripresa a partire meglio è la squadra di Ardito: Casadei serve sulla corsa Porcarelli, che entra in area, tira da posizione defilata ma il portiere è brava a proteggere il primo palo. Al 57′ il Cesena recupera palla con Zanni, la quale serve Distefano che vede accentrarsi Alkhovik: la numero 88 tenta il tiro a giro che finisce largo dal secondo palo. L’occasione più nitida per il Cavalluccio arriva al 70′: Ploner mette un ottimo cross sul primo palo, stacco di testa di Sechi che indirizza bene ma Guidi d’istinto riesce a salvare. Quattro minuti più tardi Sechi, l’ultima arrivata in casa bianconera, si rende ancora protagonista: calcio di punizione battuto da Mancuso, arriva a Ploner che fa da sponda alla numero 27 ma il suo tentativo viene parato nuovamente dal portiere laziale. Le biancocelesti si fanno rivedere dalle parti di Frigotto al minuto 88: Condon calcia dalla distanza, il suo tiro è di poco alto sopra la traversa. Nel recupero le squadre non si risparmiano: prima la Lazio con un’ottima azione mette davanti alla porta Colombo che incredibilmente manda sopra la traversa. Nell’azione successiva il Cesena sfiora la rete con Distefano: tiro a giro sul secondo palo che sfiora l’incrocio dei pali! Arriva il 94′ e a 10 secondi dalla fine la Lazio trova il gol vittoria con un calcio di punizione battuto da Falloni: Pastore allontana di testa, sulla respinta c’è Varriale che controlla e calcia, doppia deviazione involontaria prima della numero 30, poi Ploner e alla fine la palla finisce in rete.”

LAZIO-CESENA 1-0

RETE: 94′ Varriale

LAZIO: Guidi; Toniolo, Varriale, Kakampouki, Pittaccio (46′ Falloni); Castiello, Colombo, Eriksen (79′ Mattei) Proietti (46′ Condon); Chatzinikolaou (79′ Palombi), Jansen (46′ Fuhlendorff) A disp: Natalucci, Groff, Vecchione, Carosi, All: Catini

CESENA: Frigotto; Rossi, Pastore, Mancuso (80’ Iriguchi); Casadei, Distefano, Porcarelli, Kiamou (80’ Miotto), Zanni; Alkhovik (61’ Sechi), Galli (61’ Ploner) A disp: Serafino, Carlini, Costa, Cuciniello, Beleffi All: Ardito

Arbitro: Alessandro Pizzo di Bergamo
Assistenti: Domenico Colonna e Manuel Giorgetti di Vasto
Ammonizioni: 71’ Toniolo, 90’ Porcarelli