News

Cittadella, Colantuono: “Sono arrivati ottimi profili dal mercato, cercheremo di dare fastidio a tutte”

20 Agosto 2022 - 11:20


Salvatore Colantuono, tecnico del Cittadella Women, ha parlato sulle colonne di Calcio Femminile Italiano analizzando il mercato in entrata della compagine granata e soffermandosi poi sul campionato che attende la squadra, una Serie B sicuramente di altissimo livello. Queste le sue dichiarazioni:

“Cosa mi ha colpito delle ragazze? L’entusiasmo, la voglia di crescere, la facilità di apprendimento. Sono delle spugne, non si tirano mai indietro. I miglioramenti sono esponenziali, anno dopo anno.”

“Credo nei cicli, nella continuità di lavoro. Prima di Cittadella ho fatto due blocchi di quattro anni con due società del maschile. Nel calcio moderno finire le stagioni ed essere riconfermati non è così scontato per gli allenatori. A Cittadella si è creato un bel rapporto con l’ambiente, tutto lo staff tecnico si è integrato benissimo, mi piacerebbe ripetere i cicli che ho avuto nel maschile.”

“Il mercato? Sono arrivati ottimi profili, calciatrici di qualità con cui si può fare un lavoro interessante. Ma sono uscite anche atlete molto forti, che lo scorso anno ci hanno permesso di arrivare sesti in campionato. Sin dal primo giorno abbiamo iniziato a martellare sui nostri principi di gioco. Le ragazze confermate stanno aiutando le nuove arrivate ad integrarsi velocemente nei meccanismi della squadra. La prima uscita contro il Como è andata molto bene, ho visto voglia di imporsi nel gioco e spirito di sacrificio.”

“Le tre retrocesse dalla Serie A, Lazio, Napoli ed Hellas Verona hanno un vantaggio iniziale importante. Aggiungo la Ternana che ha costruito una squadra molto forte, il Brescia che ha rinforzato un organico che ha appena sfiorato la Serie A, il Chievo ed il Cesena che hanno condotto un mercato intelligente. E adesso ci sarà la mina vagante Genoa. Il Cittadella cercherà di dare fastidio a tutte, in un campionato di serie A2, dove anche le neopromosse diranno la loro.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *