News

Chievo, Venturi: “Vittoria tanto importante quanto difficile, successo per la nostra Presidentessa”

5 Aprile 2022 - 07:45


Vittoria al fotofinish per il Chievo Verona, che conquista tre punti di grande valore contro il Ravenna grazie al sigillo al 91° di Stefania Dallagiacoma. Mister Giacomo Venturi, tecnico della formazione gialloblù, ha parlato nel post-partita in merito all’incontro. Queste le sue dichiarazioni:

“Sono tre punti importanti, tanto quanto sono stati difficili. E’ stata una scalata di una montagna infinita, però lo avevo detto alle ragazze. Mi aspettavo questa partita, anche sull’onda del risultato della Torres. Portare via un punto per loro sdarebbe stato oro. Abbiamo trovato davanti una squadra che ha messo un muro sui 20 metri e quando è così le partite sono difficili. Siamo stati bravi a crederci fino all’ultimo. Abbiamo avuto la caparbietà di crederci e siamo stati premiati.”

“Prima di tutto, a inizio anno vi avevo detto che avrei voluto una squadra che uscisse dal campo ogni domenica senza rimpianti. Questo senso di appartenenza, di volerci provare fino in fondo sta maturando e ne sono felice. Questo è un gruppo forte, che ci rende orgogliosi e mi fa piacere. Tre punti meritati che ci portano uno scalino sopra.”

“Lo spostamento di Dallagiacoma? Un approccio l’avevo avuto 5 minuti prima con Stefania, gliel’avevo chiesto ma mi era stata negata. Per fortuna mi sono scelto un vice molto bravo, che 5 minuti dopo mi ha detto di mandarla a destra. Senza più richieste soft ho imposto a Stefania di andare a destra ed è stata la soluzione vincente.”

“Ci tengo a dare un premio a Lucrezia, che ha inciso nell’azione del gol, è andata con forza a recuperare il pallone da cui è nato il gol di Stefania. Il mio pensiero è sempre molto intenso per le ragazze che giocano meno, so che soffrono, Lucrezia è sicuramente una di quelle che quest’anno ha sofferto più di tutte. Spero sempre che anche entrando dalla panchina riesca a trovare il gol. Col Ravenna non ha trovato il gol, però ha trovato questa azione determinante ed è giusto che questo premio sia giusto per lei. Ci tengo anche a dedicare questa vittoria alla nostra presidentessa, perché so che ci teneva particolarmente. Mi diceva che Ravenna era un tabù per il Chievo e quindi spero che con tutti i tifosi e i dirigenti siano tutti felici della vittoria e di quanto stiamo facendo quest’anno.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *