News

Chievo, Venturi: “Con l’Hellas anche il pari sarebbe stato stretto, in questo momento le cose non girano”

25 Ottobre 2022 - 11:40


Sconfitta amara per il Chievo Women, che nel sentito derby contro l’Hellas Verona perde 1-0 al termine comunque di una gara combattuta e per gran parte controllata nel gioco dalla squadra di Mister Giacomo Venturi. Il tecnico delle gialloblù ospiti, dopo la strigliata di settimana scorsa, ha voluto invece stavolta esaltare la prova del gruppo. Queste le sue dichiarazioni:

“Il messaggio che voglio mandare è super positivo, io sono un allenatore che a volte punzecchia le proprie ragazze, come è stato settimana scorsa. Anche quella è una dimostrazione di quanto tengo a loro, però nel fondo del cuore c’è l’orgoglio dal primo giorno di un allenatore che sta con queste ragazze. Son settimane che usciamo tra gli applausi, è una squadra che dovunque vada impone il proprio gioco e cerca di fare cose con coraggio, per vincere le partite.”

“Anche con l’Hellas penso che il pareggio sarebbe andato stretto, però il calcio va a momenti. Questo è un momento in cui le cose non girano neanche dal punto di vista della fortuna, decide lei quando esserci o non esserci e noi non la comandiamo. Il lavoro che facciamo in settimana è per essere a posto con la coscienza e quanto abbiamo messo sul campo questa volta ha dimostrato pienamente che lavoriamo e bene. Come dico alle ragazze, l’obiettivo mio è sempre quello di guardare a lunga scadenza. E’ ovvio che nel percorso ci sono le tappe intermedie che devi cercare di vincere, non puoi fare un mese senza vincere, ma al di là delle variabili incontrollabili, bisogna focalizzarsi sempre come la squadra sviluppa il gioco e come cresce di settimana in settimana.”

“Quello che io vedo ogni domenica mi dà grandissima fiducia su questo gruppo che è giovane e che ha margine di crescita. Abbiamo dimostrato di essere una signora squadra, quest’anno prenderemo il massimo e non finisce però quest’anno. Bisogna avere la mente lucida di ragionare in prospettiva e sono contento per quello che stanno facendo le ragazze.”

“Per ora manca quella determinazione e voglia di andarsi a trovare la giocata giusta per segnare, a volte proprio non ci facciamo trovare libere. Quest’anno abbiamo cambiato tanto e quindi ci vuole un po’ di tempo per assimilare. E’ evidente anche il fatto che alcune giocatrici che hanno qualità, arrivano da un modo di giocare che è differente dal mio, quindi ancora non è diventata automatica la visione della giocata, che deve esserci con più coraggio e con meno timore di farla, altrimenti ci resta il colpo in canna. Bisogna avere la mente libera e fare determinate giocate. Io lo chiedo e lo voglio.”

“Ho visto la determinazione che chiedevo in passato, c’è stata anche settimana scorsa, però è giusto che prenda delle provocazioni con loro delle volte. La determinazione non è mai mancata e continueremo a cercarla ancora più intensamente nella fase di finalizzazione, però con l’Hellas le ragazze hanno fatto molto bene e hanno dato tutto. Ora fa male, perché è un risultato ingiusto, però ora penseremo alla prossima e a prenderci i punti che meritiamo.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *