News

Chievo, Venturi: “Col Cittadella siamo andate in difficoltà, ma abbiamo vinto con lo spirito di gruppo”

27 Settembre 2022 - 08:30


Prosegue la sua marcia in testa alla classifica della Serie B il Chievo Women, che nel weekend ha vinto il derby veneto contro il Cittadella grazie alle reti di Dallagiacoma e Puglisi. Il tecnico delle gialloblù Giacomo Venturi ha parlato cosi della gara ai canali ufficiali del club:

“E’ stata una partita molto difficile e di buono ci prendiamo il risultato. Sull’onda della stagione scorsa, in casa nostra abbiamo lasciato pochi punti a tutte. Quest’anno ripartiamo con lo stesso canovaccio, ma onestamente c’è da dire che abbiamo sofferto tanto. Sapevo che arrivava una squadra molto forte, perché la loro campagna acquisti è stata importante e intelligente. Conoscevo anche il loro allenatore. E’ stata impostata con giocatrici sulle caratteristiche speculari al carattere e alle richieste dell’allenatore. Sapevo che arrivava una squadra fortissima, molto ben organizzata e allenata. Avevo viste le partite precedenti, quindi c’era da stare attente e così è stato.”

“Il Cittadella nella prima parte ci ha messo in difficoltà tatticamente, perché ha proposto degli incastri che non ci aspettavamo e abbiamo tratto delle difficoltà. Nella seconda parte le difficoltà ce le ha create dal punto di vista della personalità e quello che ho detto alle ragazze è che da queste prestazioni bisogna prendere le note e gli aspetti di forza che hanno le altre. Bisogna capire che il Cittadella è forte su tanti aspetti e se possiamo rubare dei dettagli per essere noi ancora più forti in ciò che ci manca, lo dobbiamo fare.”

“Quanto di buono fatto è dovuto al nostro spirito di gruppo. E’ una squadra che mi piace tanto, che deve migliorare dal punto di vista del gioco, della personalità, però è già un gruppo che si percepisce che sta bene insieme. Naturalmente sono nate interazioni veramente belle e questo si vede nei momenti di difficoltà, che ci saranno, perché è un campionato con tante squadre forti. E’ impensabile credere che le domeniche sia impossibile soffrire. Ci sarà sempre da soffrire, se in questa sofferenza siamo compatte, riusciremo a fare bene.”

“La nostra squadra è cambiata tanto, non nego che i primissimi allenamenti, da parte mia c’è stato un po’ di sconforto, perché vedevo che il lavoro fatto l’anno scorso doveva essere ripreso dall’inizio. Ma con altrettanta sorpresa ho visto che il gruppo marciava forte, penso che dopo neanche due mesi la squadra ripropone già il livello che avevamo a maggio. Questo mi fa ben sperare sugli ampi margini di crescita che abbiamo come gioco e come qualità di squadra. Obiettivi non me ne pongo, vado avanti giornata per giornata. L’obiettivo mio è sempre quello di riuscire a imporci ogni volta maggiormente, cercare di dominare gli spazi e i tempi delle partite, per essere noi la squadra che fa come il Cittadella ha fatto questa volta con noi. La classifica non ho voglia neanche di guardarla. Mi piace sempre migliorarmi, so che siamo arrivati lo scorso anno a 16 punti dalla prima, quindi se proprio vogliamo avere un obiettivo, è quello di migliorare questa differenza di punti che avremo a fine campionato.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *