News

Chievo, valanga di reti sulla Roma CF. Gialloblù al 4° posto

28 Aprile 2022 - 09:30


Dopo alcuni risultati negativi il Chievo Verona torna alla vittoria superando con un netto 6-0 la Roma CF nel recupero della 22° giornata della Serie B. Tre punti ottenuti che portano le gialloblù al quarto posto in classifica insieme a San Marino. Questa la cronaca della gara condivisa dai canali ufficiali del club:

“A tre giorni dalla sconfitta rimediata contro il Cesena, è di nuovo tempo di campionato per il Chievo Women. Questa volta le gialloblù non possono permettersi di sbagliare, ma sono chiamate a una reazione per ottenere punti importanti in grado di dare ulteriormente valore all’ottimo cammino stagionale. Allo stadio Aldo Olivieri arriva la Roma, già retrocessa in Serie C. Per questa gara, mister Venturi lancia tra i pali Linda Fenzi, alla prima da titolare in cadetteria. A centrocampo, rientro dal primo minuto per Franco, in coppia con Tardini, mentre davanti trio composto da Boni, Peretti e Alkhovik.
PRIMO TEMPO – Solito inizio tattico nelle prime fasi del match, con il Chievo che prova subito a imporre il proprio gioco. Al 7′ ci prova Salaorni con un colpo di testa, specialità della casa, parato da Casaroli. Quattro minuti dopo si fa vedere per la prima volta in avanti la compagine capitolina con Silvi, ma Fenzi si fa trovare pronta con un buon intervento in tuffo che sventa il pericolo. Due volte Boni – Al 18′ le gialloblù la sbloccano. Palla scaricata a rimorchio da Chiara Mele per Peretti, che intelligentemente non calcia, ma serve in area Valentina Boni. Per la numero 10 è un gioco da ragazzi scaricarla in fondo al sacco, per il gol che vale l’ 1-0. Non paghe del vantaggio, sono ancora le ragazze di mister Venturi ad attaccare e al 25′ il raddoppio è cosa fatta. Lancio di Franco a imbeccare Karyna Alkhovik, che con uno scatto in profondità brucia la diretta avversaria e serve al centro dell’area Boni. La fantasista, dopo un controllo orientato, scaglia ancora una volta un destro che non lascia scampo all’estremo difensore capitolino. Liberamente mentalmente grazie al doppio vantaggio, le clivensi continuano a macinare gioco con convinzione, non soffrendo assolutamente in fase difensiva. Tris Karyna, Boni la chiude – Al 33′ arriva anche il 3-0. Palla recuperata in fase offensiva da Salaorni, che trova Pecchini, brava a scambiare con Peretti e lanciarsi nello spazio, venendo nuovamente premiata dalla numero 7. Il laterale clivense scarica a rimorchio per Alkhovik, che con una conclusione diagonale buca Casaroli. Prima gioia con la maglia gialloblù per la bielorussa, utile per sbloccarsi anche mentalmente. La numero 14 aveva già dato il proprio contributo a diverse realizzazioni e ha colpito anche qualche montante. Arriva dunque un sigillo più che meritato. Le clivensi sono indemoniate in questa fase e non si fermano qui, capitalizzano ancora il proprio dominio. Ancora Peretti, dal limite dell’area, imbuca perfettamente per Boni, che all’interno dell’area realizza con freddezza la sua tripletta personale. Un timbro alla gara che ha già il sapore del successo per la formazione scaligera. Il direttore di gara manda dunque le squadre al riposo sul 4-0. Gran primo tempo delle ragazze di mister Venturi, capaci di chiudere il match già dopo 37 minuti.
SECONDO TEMPO – La seconda frazione parte con lo stesso copione del primo tempo, con un Chievo che gestisce la partita con ordine, non concedendo nulla. Dopo gli assist e una serie di tentativi dalla distanza non andati a buon fine di Peretti, arriva anche la meritata firma della numero 7 sul match. Cinquina Peretti – Salm svirgola il pallone all’interno dell’area, che finisce sui piedi di Rachele, freddissima davanti a Casaroli a piazzare il pallone nell’angolino opposto col mancino: 5-0. In totale gestione la squadra di Venturi, che dà la netta sensazione di divertirsi, allietando anche il pubblico sugli spalti. Al 70′ bellissima combinazione sull’asse Pecchini – Karyna, che col diagonale sfiora la doppietta. Sesto gol Mascanzoni – Al 77′ c’è gioia anche per la nuova entrata Mascanzoni, bravissima a depositare in rete una punizione calciata molto bene da Salimbeni. Alla festa del gol si inscrive dunque anche l’esterno tuttofare del Chievo, al secondo centro stagionale. L’unico sussulto delle romane nella ripresa è quello che dal nulla si inventa Grossi, che si gira bene sulla trequarti e non va lontano dallo specchio della porta con una conclusione molto potente. Sul finire del match cerca gloria personale anche Gidoni, senza però trovare la porta. Finisce così, 6-0. Risultato schiacciante per il Chievo, che torna a conquistare i tre punti, mantenendo anche la porta inviolata dopo diverse partite. Reazione rabbiosa delle ragazze gialloblù, che probabilmente con questa goleada hanno trasferito sul campo tutta la voglia di cancellare le ultime due battute d’arresto. Una partita di cui la squadra aveva bisogno, per ritrovare le proprie certezze e la serenità giusta per affrontare con fiducia e ambizione gli ultimi quattro impegni che condurranno alla fine della stagione. Sfide su cui il team di mister Venturi lavorerà già a partire da domani, per provare ad avvicinare un podio che metterebbe la ciliegina sulla torta a un’annata importante. Non c’è infatti tempo per festeggiare, perché si torna in campo già domenica sul campo della Pro Sesto”.

CHIEVO VERONA-ROMA CALCIO FEMMINILE 6-0

RETI: 18′, 25′, 37 Boni (C), 33′ Alkhovik (C), 66′ Peretti (C), 77′ Mascanzoni (C)

CHIEVO WOMEN 6: Fenzi; Tunoaia, Zanoletti, Salaorni, Mele (76′ Mascanzoni), Pecchini; Franco (46′ Zanoni), Tardini (55′ Salimbeni), Peretti (68′ Gidoni); Boni (68′ Fancellu), Alkhovik. A disposizione: Olivieri, Boaglio, Caliari, Piergallini, Bolognini. All.: Venturi.

ROMA CF: Casaroli; Novelli (46′ Borg), Salm, Silvi, Orlando; Di Fazio, Conti, Brandizzi; Manno (53′ Bevilacqua), Grossi; Lazdauskaite (60’Coda). All.: Roberto Piras


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *