Chievo FW, Colli: “Con la Lazio servirà la partita perfetta”


La tredicesima giornata del campionato di Serie B presenta due match molto interessanti. Se da una parte ci sarà il confronto tra le prime due della classe San Marino e Napoli, la Lazio terza in classifica se la vedrà contro il Chievo Fortitudo, una delle squadre che più in forma della cadetteria. L’arrivo sulla panchina delle veronesi di mister Dalla Pozza ha portato i suoi frutti, con le gialloblù che hanno conquistato tre vittorie ed un pareggio nelle ultime quattro gare. Intervistato ai microfoni di Il Napolionline, il match analysis del Chievo Alessandro Colli ha parlato del momento della squadra. Queste le sue riflessioni:

L’arrivo in panchina di mister Dalla Pozza in panchina ha dato la scossa. Te lo aspettavi in così poco tempo?

“Mister Dalla Pozza ha portato la sua metodologia di lavoro e la squadra è riuscita ad assimilarla rapidamente. Questo ci ha permesso di ottenere una striscia di risultati positivi che stanno portando ad una maggiore consapevolezza nei nostri mezzi”.

Domenica scorsa avete vinto in trasferta, successo che mancava da tanto tempo. Vittoria che vi può dare consapevolezza da qui alla fine?

“A Perugia ci siamo tolti un peso: sono arrivati i tanto attesi primi tre punti fuori casa. Ci troviamo di fronte ad un campionato più livellato verso l’alto rispetto allo scorso anno, pertanto anche la quota play-out e la quota salvezza diretta saranno lievemente superiori. Probabilmente serviranno 20 punti per partecipare ai play-out e 25-26 per garantirsi la salvezza diretta: solo una volta raggiunti questi punti si potranno eventualmente ricalibrare gli obiettivi”.

Prossima sfida sarà contro la Lazio, contro la terza in classifica. Il Chievo Fortitudo Women come si sta preparando in vista della sfida contro le biancocelesti?

“Affronteremo la squadra che ha fatto più punti nelle ultime cinque partite, la miglior difesa del campionato, che ha appena interrotto la striscia vincente di otto partite consecutive di San Marino. Bastano già questi tre dati per farsi un’idea dell’altissimo coefficiente di difficoltà della sfida che ci attende domenica. La Lazio è una squadra compatta e cinica, che colpisce appena ne ha l’occasione e che in ogni reparto di gioco ha giocatrici in grado di fare la differenza in qualsiasi momento. Servirà una partita pressoché perfetta per fare risultato”.

Sempre domenica si gioca un’altra sfida importante quella tra il San Marino Accademy e il Napoli femminile. Che partita attenderà le azzurre di Marino?

“E’ la partita più affascinante che la Serie B possa offrire in questo momento: si troveranno di fronte due squadre solide, che costruiscono il gioco dal basso, con un ottimo giro palla e un gioco spumeggiante. L’assenza per squalifica di Greta Di Luzio potrebbe sicuramente rappresentare un fattore. Il calendario riserva nelle prime tre giornate gli incroci diretti tra le tre squadre che ad ora stanno lottando per la promozione in Serie A. Probabilmente dopo Lazio-Napoli del 16 Febbraio si potrà avere un’idea più chiara delle reali gerarchie”.

Per quanto riguarda il movimento femminile, ci sono novità importanti che riguarda il calcio in rosa in Italia?

“Credo che continuando a puntare sull’attività di promozione del calcio femminile e trovando nel contempo la corretta metodologia per garantirne sostenibilità, potranno essere raggiunti i traguardi che tutti ci auspichiamo”.