Chieti, Dibenedetto: “La Res pensava di vincere, ma noi le abbiamo bloccate”


Jenny Dibenedetto, attaccante del Chieti, ha commentato sul sito del club la vittoria per 3-1 della sua squadra nello scontro diretto contro la Res Women dello scorso weekend. Un successo importante, contro una squadra che più volte ha ammesso di puntare alla vittoria del campionato. Queste le parole della giocatrice:

Siamo state brave ad imporre il nostro gioco sin dall’inizio, segnando tre gol e mettendo così la partita in salita per le nostre avversarie. Nel secondo tempo abbiamo sofferto un po’ di più, però siamo riuscite a portare a casa i primi tre punti della stagione.

Mi trovo in una grande squadra con un ottimo reparto avanzato: ho delle compagne che mi danno sempre una grande mano e finora i fatti ci danno ragione visti i tanti gol segnati fra coppa e questa prima giornata di campionato. Sono ovviamente felice di aver finora segnato quattro reti.

La Res Roma era arrivata da noi con la convinzione di vincere, ma noi siamo riuscite a bloccarla mettendo al sicuro il risultato con quei tre gol iniziali. Partire bene è stato fondamentale: dobbiamo ora lavorare al meglio per giocarci qualsiasi partita con qualunque avversario. Io voglio dare il massimo per la squadra: posso fare ancora di più.”

Dedico il gol alla squadra e alla mia famiglia che nonostante la lontananza mi è sempre vicina.

Ci aspetta ora la trasferta contro il Sant’Egidio, compagine forte da non sottovalutare: dobbiamo andare lì per fare bene. La mentalità è un’arma importante, dovremo sempre entrare in campo vogliose di fare risultato: massimo rispetto per l’avversario di turno, ma anche forte convinzione nei nostri mezzi.