News

Bologna, Giuliano: “L’assenza delle titolari e la mancanza di gol ci hanno penalizzato, ora dobbiamo gestire il nervosismo”

9 Aprile 2022 - 09:30


Giovane difensore in forza al Bologna Femminile, Bianca Giuliano si è raccontata ai microfoni di Calcio Femminile Italiano parlando del suo infortunio di inizio stagione e stilando un bilancio sul percorso e sugli obiettivi della compagine rossoblù. Queste le sue dichiarazioni:

“Mi sono infortunata alla prima di campionato, distorsione della caviglia destra, e poi, per riprendermi totalmente, sono stata fuori quasi due mesi, che per me sono stati tantissimi, perché uno stop così lungo da quando gioco non mi era mai capitato. Devo dire, però, che il mio graduale reinserimento è stato agevolato in primis dalle mie compagne e poi da tutto lo staff, che non mi ha fatto alcun tipo di pressione.”

“Cosa mi ha colpito delle avversarie del girone? Oltre ad essere delle squadre molto dotate fisicamente, sono molto preparate anche a livello tecnico e giocano un calcio molto simile al nostro, ovvero ragionato. Dal mio punto di vista da noi hanno giocato contro due fattori, il primo le tantissime assenze delle titolari, che ci hanno praticamente tormentato fino a questo punto, e il confronto con la passata stagione, la difficoltà del nostro attacco di segnare con continuità. Le squadre che più mi hanno colpito sono il Vicenza, il Venezia F.C. e il Brixen.”

“Ci rammarichiamo di come sono andate certe partite alla nostra portata, nonostante le tante assenze, e questo ci ha fatto perdere dei punti per strada, ma penso che sia più che normale in questo periodo. Dobbiamo aiutarci tutte assieme per uscire da questo momento difficile, e sono sicura che lo potremo fare restando unite, perché personalmente credo che siamo ancora in tempo per raggiungere il nostro obiettivo, ovviamente la salvezza, anche se non mi voglio sbilanciare più di quel tanto in quanto sono abbastanza scaramantica. Nella scorsa stagione avevamo comunque imparato a gestire il nervosismo per mantenere il primo posto, quest’anno invece stiamo cercando di gestirlo per la situazione di classifica inversa.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *