News

Barcellona, Pina: “È il momento più bello della mia carriera, questo club è la mia vita”

27 Aprile 2022 - 17:30


Claudia Pina, giovane centravanti classe 2001 tra i talenti più cristallini usciti dal vivaio del Barcellona, si è raccontata in una lunga intervista sulle pagine di AS parlando del suo grande momento stagionale e analizzando il rapporto anche col suo idolo Alexia Putellas. Queste le sue dichiarazioni:

Questo è il momento più bello della mia carriera, spero che possa durare ancora a lungo.”

“Alexia è sempre stata un mio punto di riferimento. La seguo da quando ero piccola. Poi, quando sono arrivata in prima squadra, lei mi è stata molto vicina. Mi dà molti consigli ed è per questo che l’ammirazione che avevo è cresciuta ulteriormente. È un privilegio poter vivere così vicino a lei ogni giorno, imparare da lei in tutto ciò che fa, sia dentro che fuori dal campo. Alla fine è lei il capitano, una delle giocatrici che vuole sempre la palla e che è importante per tirare avanti la squadra.”

“La generazione d’oro spagnola? Il passato sembra essere dimenticato ma siamo stati campioni del mondo, è un momento che non dimenticherò mai. Ci sono parecchie di quelle giocatrici che ora militano in Primera Iberdrola, anche se tante sono state colpite da molti infortuni, ma torneranno al loro livello.”

“Il prestito al Siviglia del 2020 è stata la scelta migliore che potessi. Sono tornata che ero un’altra giocatrice. È stato molto bello per me giocare in una squadra che riponeva grande fiducia in me. È stata una delle migliori decisioni che ho preso in carriera. È stata un’esperienza senza dubbio molto dura, alla fine te ne vai via da casa, dalla tua famiglia, dai tuoi amici. Non sai come andrà, se andrà bene o male.”

“Il Barça è la mia vita e lo penso fin da quando ero piccola. Sono arrivata qui che ero una bambina. Fin da piccola piangevo per le sconfitte del Barça. Ora sto andando molto bene con il club e voglio continuare così. Il Barça è il club della mia vita.”

“La convocazione con la Spagna? È sempre un privilegio poter venire in Nazionale. Mi sento in un buon momento, in fiducia.”

“Gli anni passano, ogni anno impari cose nuove. Ma a questo punto, a questi livelli, quello che ti è chiaro è che devi lavorare al meglio giorno per giorno. Lo sto facendo da tutta la stagione. Sto diventando più forte. Ora la parte difficile è riuscire a mantenere questo livello.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *