News

Arsenal, Eidevall: “All’Allianz poche squadre riescono a vincere, ma abbiamo fatto un’ottima prestazione”

25 Novembre 2022 - 11:40


L’Arsenal mantiene la testa del Gruppo C di Champions league dopo il pareggio conquistato all’Allianz contro la Juventus. La formazione londinese ha saputo esprime comunque gran parte del suo potenziale nonostante le numerose assenze. Il tecnico Jonas Eidevall ha così analizzato il match in conferenza: “Avremmo potuto vincere, ma sono soddisfatto della prova delle ragazze. Abbiamo giocato una partita dura con lo United e abbiamo un sacco di infortunate. La Juventus è una squadra molto difficile da affrontare. Abbiamo avuto occasioni e offerto un’ottima prestazione. Costruiamo in vista delle prossime gare.”

“Perché Maanum? Per il tipo di partita. La Juve ha Bonansea e Beerensteyn, servono centrocampisti che possano coprire i terzini. Lei è una delle nostre giocatrici che riesce a coprire. Non abbiamo perso però le sue caratteristiche offensive. “

“Dobbiamo far capire ai nostri tifosi di essere orgogliosi. Indipendentemente dal risultato abbiamo il dovere di giocare al massimo e competere in ogni momento. È esattamente quello che abbiamo fatto.”

“È troppo presto per fare un bilancio, le prossime saranno diverse perché rientreranno alcune giocatrici. Ho grandissimo rispetto per la Juve e anche questa sera hanno dimostrato di essere ai massimi livelli europei. Non ci sono molte squadre in grado di vincere qua. Non mi aspettavo di creare altre palle gol, nel complesso abbiamo fatto bene.”

“Miedema? Mi ha fatto piacere abbia segnato. C’è un equilibrio tra freschezza e continuità sia in allenamento sia in partita. Ha combattuto con la squadra ed è quello di cui abbiamo bisogno. Abbiamo sempre pensato in maniera propositiva ed è quello che volevo vedere. Guardando al calendario dobbiamo prima di tutto mettere al primo posto la salute delle giocatrici. La priorità deve essere tutelare le giocatrici, al momento si gioca senza pausa e senza ferie. Bisogna stilare un calendario che permetta alle giocatrici di giocare al massimo delle loro condizioni”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *