News

Arezzo in Serie B, Pres Anselmi a TCF: “Adesso il gioco si fa duro. L’obiettivo è quello di rinforzare ancora la squadra, faremo un’analisi reparto per reparto”

22 Maggio 2022 - 08:00


Il tempo di terminare le ultime sfide di questo campionato e poi in casa Arezzo Femminile sarà tempo di iniziare a programmare la prossima impegnativa stagione, che vedrà le amaranto protagoniste nel torneo cadetto. Il Presidente Massimo Anselmi ha parlato cosi alla trasmissione Tutto Calcio Femminile”:

 “Il nostro futuro in Serie B? Io partirei dall’esclamazione che mi è venuta da quando lo scorso weekend la matematica ci ha dato la certezza della promozione. Ovvero: “Adesso il gioco si fa duro”. Innanzitutto non è finito il campionato, vogliamo mantenere il nostro livello. Giocheremo con la stessa intensità anche per rispetto delle altre squadre. Da domenica però ci stiamo immaginando qualcosa di importante: la Serie B è una categoria che dobbiamo scoprire e che cambierà dal prossimo anno. Sarà ancora più competitiva e quindi dovremo fare le nostre valutazioni. Abbiamo i presupposti per fare bene, poi sarà il rettangolo verde a decidere. E l’obiettivo sarà anche far divertire le ragazze, proporre un calcio di qualità che possa far divertire anche quelle persone che si stanno avvicinando al calcio femminile. Vogliamo affrontare questa Serie B con umiltà e assolutamente senza presunzione”.

“Orlandi continuerà a giocare? Adesso dobbiamo finire questo campionato, sicuramente per noi è una calciatrice veramente importante, lo è stata quest’anno e lo potrà essere anche in categorie superiori. Però è tutto da scoprire, è prematuro. Per noi averla è stata un orgoglio ma adesso dobbiamo fare un’analisi con tutte le ragazze. Faremo un’analisi reparto per reparto anche perchè la Serie B richiede qualcosa in più. Siamo convinti di avere una buona base. L’obiettivo è quello di rinforzarla ancora per la Serie B, tutta la rosa dovrà essere all’altezza della categoria”.

“Cosa serve per far bene nel calcio femminile? Occorre tanta programmazione, idee chiare e queste devono essere perseguite. Adesso il cambiamento grosso è il passaggio al professionismo e servono i dovuti supporti per un cambiamento grande ma necessario. Sono scelte che però vanno sostenute con i fatti. Dobbiamo promuovere al meglio il movimento per aiutare ad attirare interessi fondamentali”.

TCF (2 – fine)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *