News

Apulia, Pres Scarcella: “Onore al Chieti per l’ottimo campionato, ora vogliamo la salvezza in Serie B”

20 Giugno 2022 - 08:15


È stata una cavalcata bellissima quella dell’Apulia Trani che ha conquistato la promozione in Serie B al termine di una splendida rincorsa nel campionato da poco concluso. A commentare il tutto e rivivere le emozioni è il numero uno del sodalizio tranese Alessio Scarcella:

“La gara simbolo di questa grande cavalcata è stata la penultima di campionato giocata in casa: anche se non arrivò la matematica quel successo sancì praticamente la nostra promozione in Serie B tanto che festeggiammo sull’erba del “Comunale” assieme ai nostri numerosi tifosi che rimasero contenti per aver visto la loro squadra giocare bene”.

“Questo campionato di Serie C? Mi è dispiaciuto per due società, Catania e Aprilia, che sono venute meno nel corso della stagione rendendo il campionato un po’ anomalo. Noi abbiamo avuto qualche problemino visti tanti impegni con le rispettive nazionali di molte nostre atlete che hanno portato a vari rinvii creando qualche inutile e sterile polemica. Di certo giocare tre gare in sette giorni non ci agevolava. Nel campionato appena terminato abbiamo visto quattro squadre lottare per il vertice tra cui noi, il Chieti, la Res Roma e il Trastevere. Onore alle abruzzesi per il gran campionato fatto: hanno terminato a meno uno dimostrando di avere un collettivo forte e valido. Grazie a loro questa Serie C si è dimostrata avvincente fino all’ultima partita. Del resto i campionati belli sono quelli che si decidono all’ultima giornata. Anche la Res Roma e il Trastevere mi hanno impressionato per il loro bel gioco. Con le romane non è stata una passeggiata”.

“Non avevamo certezze di vincere il campionato: ci abbiamo creduto dopo la vittoria con il Chieti e con la Res Roma che hanno rappresentato le tappe fondamentali del nostro cammino. Ora la Serie B: si prospetta un campionato di buonissimo livello con tante società strutturate e competitive. Sarà complicato anche perché molte di queste formazioni hanno alle spalle squadre di Serie A e B maschile. Pensiamo all’iscrizione e perché no anche alla rosa da costruire visto che i tempi, rispetto all’anno scorso, sono ristretti. Entro fine luglio dobbiamo iniziare a pensare alla Coppa Italia. Gli obiettivi? Certamente costruiremo una squadra competitiva e dignitosa perché fare un campionato anomalo non ne vale la pena. Vogliamo disputare una buona stagione mantenendo la categoria. Vedremo cosa accadrà in corso d’opera”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *