News

Alia Guagni: “Con la Viola una scalata strepitosa, in Spagna e negli USA esperienze importanti”

27 Giugno 2022 - 20:50


Alia Guagni, leader del Milan Femminile, si è raccontata sulle colonne di Genialitaly Magazine ripercorrendo le tappe del suo percorso professionale, dalla lunga esperienza con la maglia della sua città, la Fiorentina, sino alle avventure all’estero negli USA e in Spagna. Queste le sue dichiarazioni:

“Da bambina ho provato a fare karate e pallavolo, ma non erano sport abbastanza divertenti per me. I miei amici giocavano a calcio e si divertivano. Ho provato, mi è piaciuto e non ho mai smesso. Seguendo le orme di mio cugino, che per me è come un fratello.”

“Sono cresciuta a Firenze, e con le mie compagne di squadra siamo diventate adulte insieme. Ho vissuto delle esperienze indimenticabili, da tutte le difficoltà, che non mancano mai, alle gioie e alle conquiste. Siamo partite dal basso e abbiamo fatto una strepitosa scalata fino alla Serie A, diventando la donna e calciatrice che sono oggi. La mia carriera l’ho praticamente vissuta con la stessa maglia, quella viola, quella che volevo e ho sempre scelto, che mi faceva sentire a casa. Sono stati anni belli.”

“L’esperienza all’OSA Seattle? È un’esperienza che assolutamente consiglierei alle giovani, perché ti fa crescere e ti dà un qualcosa che probabilmente in Italia non si trova ancora. Magari ci arriveremo, ma al momento non siamo a quei livelli. Dunque, testare e toccare con mano quello che è il calcio USA, pienamente riconosciuto alle donne, con milioni di tesserate e quindi con una qualità superiore è un qualcosa che ti cambia, ti migliora.”

“Il trasferimento all’Atlético? Ho pensato che fosse giunto il momento di mettermi alla prova, soprattutto come persona. Avevo vissuto gli USA ma solo in estate. In Spagna devo dire che non è stato tutto semplice, ho avuto diversi infortuni e ci si è messo pure il Covid. Nonostante questo è stata in ogni modo un’esperienza grandiosa, compresa la vittoria della Supercoppa.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *